26 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > Notizie

Campionati toscani Allievi: doppiette per Righi, Pecciarelli, Silei e Arianna Lazzeri. Nella finale del Gran Prix Fabbi sfiora i 17 metri nel peso, Siragusa fermata dal vento

12-09-2016 09:59 - Notizie
Ad Arezzo, stadio Tenti, per l´organizzazione dell´Alga Etruscatletica, si è svolta la seconda giornata del Campionati toscani Allievi e Allieve e la seconda finale del Gran Prix Fidaltoscanaestate assoluto, dopo che all´Asics Firenze Marathon Stadium, sabato, erano andate in scena le rispettive prime giornate. Un veloce acquazzone nelle fasi iniziali della manifestazione non ha creato troppi scompensi, mentre il vento contrario si è fatto sentire penalizzando soprattutto i 200 metri.

Cominciando a trattare delle gare Allievi, importante il 22"87 con un metro di vento contro con cui Andrea Antongiovanni dell´Atletica Livorno ha vinto i 200.
Duccio Pecciarelli della Uisp Montepaschi Atletica Siena dopo la serie unica degli 800 caratterizzata da sorpassi e controsorpassi con Federico Alessandri del Cus Pisa ha vinto la gara in 1´56"43 facendo così doppietta con i 1500 del giorno precedente.
Doppietta completata anche per Vieri Righi, classe 2000 della Toscana Atletica Futura, che dopo i 110 fa suoi anche i 400 ostacoli dopo un serrato duello con Fabio Denza (56"24 contro 56"34).
Altra doppietta la fa Tommaso Silei dell´Atletica Firenze Marathon, vincendo con il peso con 14,75, dopo il disco nella prima giornata.
Il martello va invece ad Amedeo Altini della Virtus CR Lucca con 54"67.
L´asta, titolo non assegnato lo scorso anno per mancanza di iscritti, va a Nicola Calise del Centro Atletica Piombino che con 3,50 supera Andrea Manzini. Il triplo va a Leonardo Tommasi, primo anno di categoria, della Pietrasanta Versilia con 13,37.

Passando alle Allieve, si è decisa al fotofinish la gara dei 200. Janna Castillo Rosario della Libertas Runners Livorno è stata davanti fin dall´inizio ma Martina Falagiani dell´Atletica Firenze Marathon la rimonta e poi si butta meglio sulla linea del traguardo. Inizialmente visivamente la vittoria sembrava comunque rimasta alla portacolori amaranto, poi dall´esame del fotofinish si evince che la portacolori della società fiorentina era riuscita a completare la rimonta, chiudendo in 26"38 con vento contro 2,2, prendendosi la rivincita della giornata precedente sui 100 e togliendo la doppietta alla Castillo Rosario.
Sofia Carta, al primo anno di categoria, ennesimo prodotto della scuola salti livornese, con margini ulteriori di miglioramento, vince invece per la Libertas Runners Livorno il salto in alto con 1,61, nella gara nella quale duella in finale di gara con le assolute Letizia Marzenta (1,61) e Ilaria Cariello (1,58), rispettivamente specialiste di asta e salti in estensione, che poi duelleranno anche fra loro nel triplo dove finiranno sui gradini più bassi del podio cedendo il passo a Benedetta Cuneo autrice di una gara in crescendo. Anche nel triplo Allieve successo targato Libertas Runners Livorno, con le prime quattro che si migliorano all´ultimo salto dove Arianna Lazzeri fa 11,13 e si riprende il primo posto che le era stato appena sottratto da Eva Bianchi dell´Assi Giglio Rosso. Per la Lazzeri è doppietta con il lungo del giorno prima e unica atleta che ha confermato il titolo, quello del lungo della prima giornata, rispetto a coloro che lo avevano vinto lo scorso anno.

Ilaria Sangiacomo (classe 2000, Atletica Livorno) vince il martello con 39,12. A Giulia Chenet (anche lei 2000, Atletica Firenze Marathon) il giavellotto con 40,58. Gli 800 vanno a Giulia Severini della CR Pistoia e Lucchesia, unica atleta in gara insieme alle assolute, con 2´38"31, Marta Capaccioni dell´Atletica Firenze Marathon vince i 400 ostacoli in 1´08"40.
Otto gli atleti, per nove vittorie (la doppietta di Vieri Righi) che hanno vinto il titolo al primo anno di categoria. Le doppiette sono in tutto quattro: oltre a quella di Righi, quelle di Pecciarelli, di Silei e della Lazzeri.

Tra le gare del settore assoluto spicca la prestazione di Leonardo Fabbri, juniores, che nel lancio del peso assoluto con l´attrezzo da 7 chili, prima avvicina di due centimetri il primato personale (al terzo lancio con 15,92) e poi, al quinto lancio lo sgretola letteralmente il suo precedente limite e sfiora i 17 metri con 16,96. Un risultato che lo proietta di certo in uno step successivo per la sua carriera quando dimostrerà di poterlo confermare con continuità. Questa la serie: 15,83 – nullo - 15,92 – 16,96 – nullo. (Sulla pagina Facebook Fidal Toscana il video del suo lancio vincente).

Vento contro (-1,6) per Irene Siragusa che vince i 200 in 24"54. Serrato il duello fra Fall e Gaggioli sui 400 ostacoli, prevale il primo con 52"52. Marco Landi dell´Atletica Livorno completa il suo tour de force e la collezione di podi con il successo sui 200 in 22"17. Sugli 800 donne cavalcata solitaria di Sharon Guerrazzi dell´Atletica Livorno che chiude in 2´17"00, Scaldini vince tra gli uomini davanti a Boccoli con 1´56"57. Muller unico sopra i 14 metri vince il triplo con 14,04. Martello a Chumania.


In allegato la tabella riepilogativa dei titoli toscani Allievi e Allieve assegnati nella due giorni, oltre ai risultati completi della manifestazione di Arezzo. La parentesi (00) indica atleta del 2000, in grassetto coloro che hanno confermato il titolo dello scorso anno.

Fonte: Carlo Carotenuto
Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it