29 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > Notizie

Tricolori Juniores e Promesse, quattro ori, due argenti e due bronzi per la Toscana dopo la prima giornata

07-02-2016 11:02 - Notizie
Francesca Giada Ciabini (da Facebook)
Positiva per i colori toscani la prima giornata dei campionati italiani Juniores e Promesse indoor ad Ancona.
Sono arrivati tre titoli italiani, uno dei quali condito da doppietta con medaglia d’argento, e altre tre medaglie, un altro argento e due bronzi.
Marcia protagonista con il titolo italiano juniores sui 3 km per Francesca Giada Ciabini della Toscana Atletica Empoli Nissan, più volte azzurra lo scorso anno, cresciuta nell´Atletica Sestese, che ha sbaragliato la concorrenza chiudendo in 14’05”18. Dietro di lei Giulia Panconi del Cus Pisa (14’18”25) per la doppietta toscana.
Ma il successo arriva anche nella marcia 5 km Promesse con Gianluca Picchiottino della Libertas Runners Livorno in 20´37"50, cn un distacco abissale su tutti gli altri.
Medaglia d’oro anche per Erica Marchetti del Cus Pisa nel salto in alto con 1,76 che le ha consentito di vincere la gara. Poi tre tentativi falliti a 1,80 per la campionessa toscana indoor delle prove multiple lo scorso anno argento tra le Allieve con 1,74 e due anni fa campionessa tricolore sempre tra le Allieve. Nella stessa gara quarto posto della compagna di squadra (terza l’anno scorso) Jennifer Olayem Ogunoye con 1,72, ottavo per Diletta D’Apote della Libertas Runners Livorno con 1,61.
Più ancora abituata ai successi tricolori della Marchetti, ha fatto suo il titolo dei 1500 Under 23 Giulia Aprile dell’Esercito e dell’Atletica Firenze Marathon con il più classico epilogo in volata: 4’30”79 per lei, 4’30”90 per la seconda.

Ancora la marcia sugli scudi per il secondo posto sui 5 km juniores per Niccolò Coppini dell’Atletica Firenze Marathon che chiude in 21’44”64 (lo scorso anno era stato terzo dietro il livornese Picchiottino). Con lui tra i primi otto altri due compagni di squadra, Giacomo Vitangeli, sesto in 23’40”76, e Matteo Dolfi, settimo in 23’49”73 nella stessa gara dove è stato squalificato Ettore Grillo per un possibile poker di piazzamenti mancato.

La medaglia di bronzo la porta a casa Helen Falda del Cus Pisa nell’asta con 3,85 (dopo che proprio lo scorso anno in questa rassegna si era rivelata agli appasionati toscani col successo a 4 metri conquistando il suo terzo titolo italiano consecutivo). La piemontese per tentare il piazzamento almeno sul secondo gradino del podio ha provato a “sparigliare” fallendo due tentativi a 4 metri e anche un terzo ai 4,05. Irraggiungibile sul gradino più alto Sonia Malavisi, la rivelazione di questo scorcio di stagione, che si prende il titolo col record italiano di categoria portato a 4,40.
L’altra medaglia di bronzo della prima giornata la conquista Michele Speri della Virtus CR Lucca nel salto in alto Promesse con 2,05.

Piazzamenti tra gli otto anche per Luca Placanico, atleta della Basilicata che studia in Toscana in forza alla Toscana Atletica Futura, rivelazione delle gare di cross, che è quarto sui 1500 Promesse con 3’53”09 dopo una volata serrata.
Quinto nel lungo Promesse Walter Ratano (Atletica Firenze Marathon, 7,31 al primo salto con il podio distante 6 soli centimetri).
Settimo Luca Antonio Cassano (Atletica Firenze Marathon) 6295 nella finale dei 60 metri Under 23; settimo Eddy Patterson Campbel dell’Atletica Sarzana nel lungo juniores con 6,84 precedendo Andrea Rinaldi dell’Atletica Livorno (6,81); settimo nell’asta Juniores Matteo Mariani dell’Atletica Firenze Marathon con 4,25.

Intanto ha conquistato la finale dei 400 metri juniores con 49"40 Umberto MEzzaluna del Centro Atletica Piombino.

Fonte: Carlo Carotenuto

Realizzazione siti web www.sitoper.it